Un’OASI di Energia…Pulita!

Un’OASI di Energia…Pulita!

Il giorno 13 Febbraio è stato approvato un emendamento al decreto Milleproroghe riguardante lo scambio di energia prodotta da fonti rinnovabili all’interno della stessa rete di distribuzione anticipando ciò che sarà nella direttiva europea. Questa è l’estrema sintesi di un concetto ben più articolato, che tradotto nelle nostre costruzioni significa andare nella direzione progettuale che avevamo predisposto a proposito della nostra nuova iniziativa immobiliare a Veniano, la Residenza Oasi, costruzione di quattro unità abitative coniata come costruzione Smart ma ora ancor più Green.

In questo articolo vorrei dedicarmi all’aspetto di grandissima rilevanza riguardanti le fonti rinnovabili utilizzate rispetto alla parte puramente Smart; rammento che le nostre unità sono dotate di impianto in domotica.

La nostra idea, poi divenuta progetto esecutivo ed ora erigendo fabbricato, è stata quella di pensare ad una costruzione autonoma in termini di energia sfruttando le fonti rinnovabili e non utilizzando nessuna forma di gas: all’inizio si pensava di predisporre il sistema integrato per un eventuale “micro rete” ma con la nuova direttiva a tutti gli effetti possiamo proclamarci di essere in fase di costruzione di uno dei primi fabbricati nella provincia che avrà dotazioni per essere considerato “smart grid”.

 

Il nostro progetto, anzi oserei dire il nostro capitolato contempla una soluzione energetica centralizzata costituita da una pompa di calore “no Gas” opportunamente dimensionata supportata da un impianto fotovoltaico con accumulo espandibile in modo tale da avere svariati benefici: costi di manutenzione esigui, un impianto maggiormente performante, ottimizzazione degli spazi adibiti a componenti necessari ma soprattutto ogni singola unità potrà utilizzare l’energia in esubero, dal fabbisogno del sistema integrato, accumulata nella batteria Tesla in dotazione.


A questo punto basterà un semplice contabilizzatore posto per ogni unità in modo tale da tracciare i consumi e con una semplice equazione verrà conteggiato ciò che compete ad ogni abitazione riguardo gli eventuali consumi richiesti alla rete di distribuzione.
Ecco in sintesi la realizzazione di un nostro ambizioso traguardo!

Ovviamente ci sono ben più ampie riflessioni ed articolazioni a riguardo ma l’obbiettivo era quello di tradurre un concetto ben più complesso al servizio delle nostre costruzioni che da oggi saranno non solo più green, non solo più economiche dal punto di vista delle utenze ma saranno anche più etiche perché rispettare l’ambiente è rispettare noi stessi.

La Residenza L’Oasi di cui abbiamo parlato in questo articolo ha ancora due quadrilocali disponibili in vendita: guarda l’annuncio e contattaci per bloccare il tuo appartamento!

Grazie per l’attenzione, rinnoviamo l’invito da parte di tutto lo staff di Abitare 2004 di contattarci per qualsiasi delucidazione ed approfondimento.

No Comments

Post A Comment

+ 70 = 72